Home / Attualità / La dieta della longevità a base di grassi insaturi: gli alimenti che li contengono
alimentazione grassi insaturi

La dieta della longevità a base di grassi insaturi: gli alimenti che li contengono

alimentazione grassi insaturiSi sa che per la salute è fondamentale seguire una buona alimentazione che contenga in maniera equlibrata tutti i nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno. In particolare stando a una ricerca condotta dalla Harvard Chan School e Brigham and Women,s’ è bene consumare alimenti che contengano grassi insaturi rispetto a quelli saturi in quanto i primi avrebbero un effetto salutare, i secondi un effetto nocivo.

Lo studio sui grassi saturi e insaturi

Lo studio che è durato ben 32 anni ha preso in esame 126.233 partecipanti. I volontari ogni 2-4 anni hanno risposto riguardo a domande vertenti sulla dieta, stile di vita e salute. Dallo studio è emerso che consumare alimenti ricchi di grassi insaturi si associa a  una riduzione dell’11-19% della mortalità per tutte le cause. Mentre nel caso vi sia un aumento fino al 2% del consumo di grassi saturi, in particolare di quelli trans, vi si associa anche un aumento del rischio maggiore del 16% di morte prematura.

Leggi anche: dieta, eliminare la pasta non fa dimagrire

Alimenti che contengono i grassi insaturi

Gli alimenti maggiormente ricchi di grassi insaturi sono gli oli vegetali (d’oliva ad esempio), di semi (di lino, girasole), frutta secca, pesci come il salmone, soia e altri ancora. Mentre i grassi saturi da evitare o comunque da consumare con moderazione sono il lardo, burro, grassi di carni rosse, e ancor di più i grassi trans prodotti industrialmente (snack, salatini) o nei fast-food.

Le conclusioni della ricerca

Dalla ricerca emerge anche che sostituire i grassi sia saturi che insaturi con carboidrati, ad esempio zuccheri molto raffinati presenti nelle bibite gassate, aumenta il rischio di mortalità. Insomma valgono sempre gli stessi consigli per mantenersi in salute: seguire una sana alimetazione e praticare un’attività sportiva. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica JAMA Interna Medicine.

About Sabatino Abbazio