Home / Attualità / Mieloma multiplo, nuova cura approvata in Europa
Ricerca medica

Mieloma multiplo, nuova cura approvata in Europa

Ricerca medicaPer i pazienti affetti dal mieloma multiplo, una forma rara di tumore del sangue molto aggressiva che colpsce il midollo osseo, è disponibile ua nuova opzione terapeutica. Il nuovo farmaco induce la morte rapida delle cellule tumorali attraverso l’apoptosi, ovvero la morte cellulare programmata. Il farmaco di Janssen è stato recentemente approvato in Europa.

A proposito così si è espresso Antonio Palumbo del Dipartimento di Oncologia, Divisione di Ematologia, Università di Torino: “Negli studi effettuati fino ad oggi abbiamo visto nei pazienti dei risultati senza precedenti in termini di sopravvivenza libera da progressione di malattia e di risposta generale alla terapia, risultati ottenuti in studi in cui pazienti con mieloma multiplo refrattario hanno ricevuto l’immunoterapia con daratumumab in combinazione con una terapia standard di riferimento (costituita da bortezomib, un inibitore del proteosoma, e desamethasone, un corticosteroide)”.

Mieloma multiplo terapia

Attualmente il mieloma multiplo viene trattato con i chemioterapici tradzionali ma i risultati non sono soddisfacenti per cui allo stato attuale è considerata una malattia incurabile. Tuttavia con l’arrivo della nuova classe di anticorpi monoclonali è possibile sia potenziare la risposta del sistema immunitario che andare ad eliminare le cellule tumorali. Il farmaco in questione è il Daratumumab che fa parte della classe degli monoclonali chiamati anti CD-38, completamente di origine umana, che come detto, assieme all’attività volta a aumentare l’efficacia del sistema immunitario combina anche un’azione diretta contro le cellule tumorali. Il farmaco ha ricevuto l’approvazione approvazione da parte della Commissione Europea per il  trattamento del mieloma multiplo (MM).

Mieloma multiplo aspettative di vita

Grazie a queto farmaco migliora il tasso di sopravvivenza dei papienti affetti da mieloma multiplo che arriva a 26,3 mesi, senza progressione di malattia, con una riduzione del dolore osseo e miglioramento della qualità di vita in generale. Insomma l’aspettativa di vita dei pazienti è quasi raddoppiata.

Mieloma multiplo: sintomi

I sintomi tendono ad essere piuttosto eterogenei tuttavia la manifestazione clinica maggiormente presente nei pazienti è il dolore osseo, che è dovuto all’azione delle plasmacellule tumorali. Le ossa tendono a diventare più fragili e conseguentemente aumenta anche il rischio di frattura. Inoltre le plasmacellule tumorali accumulandosi all’interno delle ossa rendono più difficili le funzioni del midollo osseo. Inoltre l’eccessiva quantità di componente monoclonale aumenta la viscosità del sangue, ciò determina un aumento del rischio di infartto e ictus e in alcuni pazienti può portare anche a una insufficienza renale.

Mieloma multiplo diagnosi

In presenza di sintomi  quali dolori ossei, sanguinamenti, febbre, debolezza si procede alle analisi del sangue e delle urine. Qualora i valori risultino alterati si prescrivono ulteriori accertamenti, tra cui anche la biopsia del midollo osseo, in tal modo si riesce a stabilire con esattezza il tipo di tumore da cui si è affetti.

About Davide Leone