Home / Attualità / Ipertensione, un aiuto dalla dieta col Grana padano
Ipertensione

Ipertensione, un aiuto dalla dieta col Grana padano

IpertensionePer ipertensione non si intende una malattia specifica, bensì un fattore di rischio per lo sviluppo di altre patologie, in particolare quelle di natura cardiovascolare. D’altronde se l’ipertensione non è l’effetto di altre malattie, ma è primaria allora può venirci in aiuto anche l’alimentazione per tenere sotto controllo i livelli della pressione. In questo senso uno studio condotto dall’Unità Operativa di Ipertensione dell’Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza, guidata dal Dr. Giuseppe Crippa, e dall’Istituto di Scienze degli Alimenti della Nutrizione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza è stato presentato al congresso dell’American Society of Hypertension in corso a New York .

Lo studio ha preso in esame 30 pazienti ipertesi 45-65enni, 13 donne e 17 uomini. I volontari hanno consumato  30 grammi  al giorno di Grana Padano Dop stagionato 12 mesi. Ebbene dai risultati è emerso che il gruppo a cui era stato somministrato questo formaggio aveva ottenuto un calo di 7-8 millimetri di mercurio per la pressione sistolica (la massima), e di 5-7 mmHg di quella diastolica (la minima).

Per i ricercatori ciò si deve alla presenza dei tripeptidi che sono ACE-inibitori, ovvero hanno la proprietà di inibire l’enzima di conversione dell’angiotensina, che è responsabile proprio dell’aumento della pressione arteriosa. In sostanza con questa dieta a base di parmigiano reggiano si raggiungono risultati simili a quelli ottenibili con una terapia farmacologica appropriata.

About Sabatino Abbazio