Home / Scienza e Tecnologia / Universo: scoperto buco nero gigante
Buco Nero

Universo: scoperto buco nero gigante

L’Universo con tutti i suoi segreti ha da sempre affascinato l’uomo in quanto richiama il mistero più profondo delle sue origini. Grazie alle apparecchiature sempre più sofisticate messe a puntoo dalle Agenzie spaziali in questi ultimi decenni, gli scienziati hanno cominciato ad osservare meglio  l’indescrivibile e stupefacente bellezza del cosmo.

In particolare, venendo alle ultime scoperte, gli astronomi dell’Università della California hano scoperto un buco nero gigante, con una massa pari a 17 miliardi quella solare. Il buco nero stavolta è stato scoperto nella galassia NGC 1600 in direzione della costellazione dell’Eridano, a circa 200 milioni di anni luce dalla Terra.

Quel che stupisce gli scienziati è che questa formazione è stata osservata al centro di una galassia ellittica situata nei pressi di un piccolo gruppo di 20 galassie in una zona scarsamente popolata. Insomma almeno fino ad oggi i più grandi buchi neri sono stati osservati al centro di ammassi di galassie, dove risultano ben addensati. Buco Nero

Quanto scoperto lascia presumere quindi che grandi e mostruosi buchi neri potrebbero esserci anche in zone dello Spazio scarsamente popolate. Ed inoltre questo buco nero ha anche un’altra particolarità su cui si stanno interrogando gli scienziati: ovvero si presenta 10 volte più massiccio di quanto sarebbe stato ipotizzabile sulla base della massa della sua galassia.

Così ha commentato la scoperta l’astronoma Chung-Pei Ma, dell’University of California-Berkeley, responsabile del progetto Massive Survey: “Stimiamo che questi gruppi più piccoli siano circa 50 volte più abbondanti degli spettacolari ammassi di galassie come quello della Chioma di Berenice. Quindi la domanda da porsi adesso è la seguente: è la punta di un iceberg, o forse ci sono più buchi neri mostruosi là fuori che non vivono come in un’area affollata di un grattacielo a Manhattan, ma in qualche sperduta casa nelle pianure del Midwest?“.

Grazie all’impiego del Telescopio Hubble sarà possibile definire con maggiore accuratezza la massa del buco nero all’interno della galassia NGC 1600.

About Anastasia Patrucco