Home / Esteri / Ritorna l’incubo Ku Klux Klan negli Usa: 4 accoltellati e 13 arresti

Ritorna l’incubo Ku Klux Klan negli Usa: 4 accoltellati e 13 arresti

Ad Anehim, in California, è scoppiata una violenta rissa tra i membri del Ku Klux Klan e contromanifestanti che protestavano contro la riunione organizzata da appartenenti all’organizzazione segreta a sfondo razzista, che manifestavano contro ebrei, negri e cattolici. La polizia ha dovuto faticare non poco per sedare la rissa tra le due opposte fazioni, che si sono affrontate con ferocia e violenza.

In totale il bilancio è di 4 accoltellati, di cui uno in maniera particolarmente grave, e 13 arrestati tra le due opposte fazioni. Tra gli arrestanti un membro del Ku Klux Klan è stato fermato con l’accusa di aver colpito un contromanifestante con un pennone.

I membri del Ku Klux Klan si sono radunati in un luogo non distante da Disneyland. Il sergente della polizia Daron Wyatt ha spiegato la dinamica della violenta rissa: “Non appena sono scesi dalle loro auto, immediatamente sono stati attaccati dai contro-manifestanti, e questo ha causato violenti scontri”.

Il Ku Klux Klan affonda le sue radici addirittura nell’Ottocento  come confraternita di ex militari dell’esercito degli Stati Confederati d’America; poi c’è stata una secondo focolaio del movimento dal 1915 al 1950; infine una terza fase dopo la seconda guerra mondiale che dura fino ad oggi con manifestazioni ed eventi sporadici.

About Francesco Ferrara