Home / Attualità / Andare in bicicletta riduce rischio diabete
Bici

Andare in bicicletta riduce rischio diabete

BiciAndare in bicicletta ha degli effetti positivi per la salute cardiovascolare e per l’organismo generale in quanto il movimento aiuta a bruciare i grassi. Inoltre stando a uno studio condotto dall’Università della Danimarca Meridionale, andare in bici ridurrebbe anche il rischio di svilupprae la patologia diabetica. In particolare i ricercatori hanno preso in esame 24.623 uomini e 27.890 donne tra i 50 e i 65 anni di cui hanno esaminato le abitudini di vita, la dieta ed ovviamente l’uso della bicicletta.

I RISULTATI DELA RICERCA

I risultati di questa ricerca sono a dir poco sorprendenti: chi inizia a pedalare anche dopo i 50 anni è in grado di ridurre il rischio di diabete anche del 20%. Insomma per prevenire il diabete di tipo 2 a una alimentazione corretta è necessario associare anche un’attività fisica.

D’altronde sono tanti i vantaggi regalati da una bella pedalata: intanto mentre in auto il paesaggio che ci è attorno scompare a causa della velocità, chi va in bicicletta dosando l’andatura può “gustarsi” la bellezza dell’ambiente circostante. Inoltre non è un mezzzo inquinante e quindi sarebbe molto utile  per decongestionare un po’ le nostre città soffocate dall’inquinamento.

Purtropoo vi è anche da sottolineare, non a caso lo studio è danese, che da noi non esiste la cultura della bicicletta e che le piste ciclabili, salvo qualche lodevole eccezione, scarseggiano. Per cui è necerssario sopperire con la buona volontà alla scarsa attenzione che le amministrazioni locali riservano a questi mezzi alternativi ed ecologici al trasporto locale. Lo studio è stato pubblicato su Plos One.

About Davide Leone