Home / Attualità / Al San Raffaele di Milano si selezionano pazienti per l’impianto di un microchip che restituisce la vista
Occhio microchip

Al San Raffaele di Milano si selezionano pazienti per l’impianto di un microchip che restituisce la vista

Occhio microchipUn dispositivo in grado di restituire parzialmente la vista. Si tratta di un intervento avveneristico che verrà effettuato all’ospedale San Raffaele di Milano nel reparto di oculistica e oftalmologia. Nello specifico il microchip si chiama Alpha Ams ed è prodotto dalla compagnia tedesca Retina Implant AG.

L’intervento può restituire un recupero parziale del campo visivo a persone affette da cecità senza l’ausilio di supporti esterni quali occhiali o telecamere.

Microchip: in cosa consiste l’intervento alla retina

Il microchip grande non più di 3 mililmetri e che contiene 1500 sensori, viene inserito al di sotto della retina per stimolare il circuito nervoso che collega il cervello all’occhio: in questo modo riesce a sostituire l’attività delle cellule malate non in grado di svolgere le loro funzioni. Il dispositivo può ripristinare la percezione della luce ed anche di forme di oggetti e persone circostanti.

Funzionamento del microchip

In pratica il microchip sostituisce i fotorecettori della retina tramite un fotodiodo, che è in grado di convertire la luce in uno stimolo elettrico.

Il nuovo chip Alpha AM è disponibile grazie a Banca Mediolanum che ha fornito un prezioso contributo.

A chi è destinato il dispositivo

La tecnica avveniristica e rivoluzionaria si rivolge a chi ha perso la vista nell’età adulta a causa di malattie ereditarie come la retinite pigmentosa. Non appena si concluderà l’iter di selezione dei pazienti verrà quindi effettuato il primo intervento.

About Davide Leone