Home / Attualità / Euro 2016 Italia-Spagna, missione compiuta: ma adesso c’è la Germania
Italia

Euro 2016 Italia-Spagna, missione compiuta: ma adesso c’è la Germania

ItaliaL’Italia ce l’ha fatta: contro la Spagna gli azzurri sono riusciti a interpretare nel migliore dei modi la gara,  passando il turno per due gol  a zero. Fin dai primi minuti la nazionale mostra un buon piglio e non è un caso che le prime occasioni da gol capitano proprio ai nostri. La prima è di Pellè ma il portiere spagnolo non si fa sorprendere, non può nulla però al 33′ quando dopo aver respinto una insidiosa punizione di Eder,  Chilleni firma il vantaggio a porta spalancata. Il gol dà ulteriore linfa agli azzurri  che tengono bene il campo, agli spagnoli resta il possesso palla con il loro fraseggio baroccheggiante che però non punge mai dalle parti di Buffon. L’Italia avrebbe anche l’opportunità di raddoppiare con Giaccherini ma De Gea si supera.

Nella ripresa la squadra di Del Bosque va in forcing e inizia a creare pericoli dalle parti di Buffon, ma il nostro portierone sventa il tiro di Iniesta e si supera su Piquè ad appena un minuto dalla fine. Gli azzurri chiudono la gara in contropiede trovando il raddoppio con Pellè.

Conte: “Con la Germania ci aspetta un’altra partita tosta”

Così si è espresso a fine gara ai microfoni della Rai Antonio Conte, artefice di questo capolavoro: “Questi ragazzi mi stupiscono sempre, tirano fuori ogni volta qualcosa di straordinario. Siamo stati straordinari. Io lo sapevo che questi ragazzi hanno dentro qualcosa di importante, qualcosa fuori dall’ordinario, perciò sono stato buon profeta. Lo avevo detto prima della partita, non dopo che è facile. Ora dobbiamo recuperare perché con la Germania ci aspetta un’altra partita tosta”.  Ed a proposito del capitolo Germania così sottolinea il nostro commissario tecnico: “Veniamo da un’amichevole persa 4 a 1 a marzo. Affronteremo in assoluto la squadra più forte dell’Europeo. Con la Spagna abbiamo compiuto un’impresa. Dovremo farne un’altra, ma titanica. In più abbiamo Thiago Motta squalificato, e De Rossi ha preso una botta all’anca, e non so se potrà farcela a recuperare. Valuteremo le sue condizioni da domani in poi. Vedremo se De Rossi potrà recuperare al 100%. Perché contro la Germania dovrò avere tutti giocatori al 100% o più. Spero di recuperare De Rossi, ma è chiaro che nei prossimi allenamenti dovrò anche valutare delle alternative.

Ora godiamoci un attimo questa vittoria, poi penseremo ai tedeschi. Che sono di un livello superiori a tutti. Servirà recuperare le forze. Non basterà fare cose straordinarie, dovremo fare cose superstraordinarie. Ripeto: abbiamo fatto un’impresa, ma ora ci aspetta un’impresa titanica, perché la Germania è la squadra più forte in assoluto. Intanto abbiamo di nuovo dimostrato che l’Italia non è catenaccio“.

About Anastasia Patrucco