Home / Attualità / Omicidio Sara: quel bacio fatale

Omicidio Sara: quel bacio fatale

Un bacio avrebbe scatenato la sua folle gelosia. Quel bacio galeotto avrebbe provocato la furiosa reazione di Vincenzo Paduano. Una gelosia ossessiva giunta al culmine quando ha visto la sua ex, Sara di Pietrantonio, baciare il nuovo fidanzato. Paduano riferì alla giovane che “in qualche modo gliel’avrebbe fatta pagare”. L’episodio è stato raccontato agli inquirenti da un’amica della studentessa uccisa e contenuto nell’ordinanza di custudia cautelare del gip Pola Della Monica. La stessa ragazza avrebbe rivelato anche che Sara recentemente aveva cambiato la password del suo profilo Facebook, augurandosi che il suo ex, “esperto di informatica, non riuscisse ad ‘azzeccare’ anche quella”.
Paduano vide l’ex baciarsi con il rivale
Non solo minacce ma anche reazioni violente. Paduano aveva anche maltrattato Sara una settimana prima del delitto. Lo si legge nell’ordinanza del gip Paola della Monica. Il fatto risale tra il 21-22 maggio scorso e sarebbe avvenuto davanti al nuovo fidanzato di Sara. “Ho chiesto e intimato a Sara di salire in auto e parlare con me. Io penso che finita una relazione non debba finire il rispetto di una persona così ho preso Sara per un braccio e l’ho fatta entrare in auto”, ha riferito l’uomo al Gip.

I maltrattamenti 7 giorni prima dell’omicidio

Secondo gli inquirenti  Vincenzo Paduano, la guardia giurata accusata di aver ucciso a Roma l’ex fidanzata Sara Di Pietrantonio, potrebbe aver avuto non solo una bottiglietta di alcool, ma anche altro liquido infiammabile. Le indagini proseguono per individuare nuovi elementi utili alla ricostruzione di una vicenda raccapricciante.

About Giuseppe D'Alto