Home / Scienza e Tecnologia / Anche i social pretendono le buone maniere: il bon ton di Facebook
Facebook

Anche i social pretendono le buone maniere: il bon ton di Facebook

I social network fanno ormai parte della nostra vita quotidiana, anzi si può dire che sono una sorta di biglietto di presentazione virtuale. Sempre più aziende infatti in alcuni casi studiano i profili dei candidati per le selezioni lavorative, ecco perché è opportuno rispettare alcune regole in modo particolare nel gestire il proprio profilo Facebook.

Il libro “Facebook Etiquette” di Grazia Murtarelli ed Emanuele Invernizzi, rispettivamente ricercatrice e docente presso l’Università di Lingue e Comunicazione Iulm, rappresenta una sorta di bon ton di Facebook, dove vengono elencate determinate regole da rispettare.

Partiamo dalla foto. E’ consigliabile una foto singola, senza altre persone, con un abbigliamento informale ma non troppo. Si può anche cambiare ma non continuamente. Meglio non accettare le richieste di amicizia di sconosciuti, mentre si possono accettare quelle di colleghi e clienti.

E’ consigliabile evitare di trattare su Facebook temi di tipo razziale, sessuale o religioso, così come è opportuno non pubblicare sfoghi personali. Sì invece a notizie personali di un certo interesse come i luoghi visitati. Non eccedere in like e condivisioni, e farlo solo se ci sono contenuti positivi.

E’ bene evitare post troppo lunghi o con troppe maiuscole, ed è consigliabile taggare nel rispetto della privacy senza eccedere nei tag.

About Francesco Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *