Home / Attualità / Patatine, tanto buone ma rischiose per la salute? Facciamo chiarezza
Patatine fritte

Patatine, tanto buone ma rischiose per la salute? Facciamo chiarezza

”American Journal of Clinical Nutrition’Patatine fritteSi sa quanto le patatine fritte rappresentino indubbiamente una tentazione per tutti i golosi. Tuttavia stando a un recente studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition,  vi sarebbe un legame tra il consumo di questo alimento e un elevato rischio di mortalità.

Patatine e rischio di mortalità: i risultati di una ricerca

I ricercatori hanno preso in esame le abitudini alimentari di 4.440 persone di età compresa tra i 45 e i 79 per otto anni. Ai volontari è stato chiesto di complilare un questionario relativo alla frequenza e alla quantità delle patatine che mangiavano. Alla fine degli otto anni dello studio su 4.440 persone che hanno partecipato, 236 persone sono decedute alla fine del follow-up .

In pratica i ricercatori pur non osservando un nesso diretto tra assunzione di patatine e aumento del rischio di mortalità, hanno tuttavia sottolineato che le patate fritte ci forniscono molte calorie, sodio e talvolta grasso, ma non ci nutrono asufficienza.

Tuttavia bisogna distinguere la quantità di patatatine ed anche assieme ac osa vengono mangiate. In tal senso un conto è consumarle  patate fritte con un’insalata con proteine ​​magre, diverso invece è mangiarle con un cheesburger.

Inoltre è preferibile mangiarle non più di una volta al mese e cotte piuttosto che fritte, perché anche la cottura è importante in quanto se avviene ad alte temperature piuò sprigionare sostanze cancerogene.

About Mariangela Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *