Home / Attualità / Roma-Porto 0-3, disfatta giallorossi: una sfida attesa da 8 mesi da Spalletti e bruciata in pochi minuti
Luciano Spalletti

Roma-Porto 0-3, disfatta giallorossi: una sfida attesa da 8 mesi da Spalletti e bruciata in pochi minuti

Luciano SpallettiNon ha funzionato niente per la Roma nel match di ritorno dei preliminari di Champins League contro il Porto. Il risultato, 3 a 0, a favori dei lusitani è impietoso ma non ingiusto. Fin dai primi minuti i giallorossi non giocano col mordente giusto, si avverte troppa tensione.

Roma-Porto: l’espulsione di De Rossi

Ma è al 39′ con l’espulsione di De Rossi che la gara al’Olimpico inizia a prendere una piega decisamente sinistra per i padroni di casa. Da un giocatore esperto come Capitan Futuro non ci si aspetterebbe una entrata come quella di ieri ai danni di Maxi Pereira, che lascia la squadra in inferiorità numerica in un frangente estremamente delicato. Purtroppo però anche con la nazionale il calciatore della Roma non è nuovo a episodi di questo genere. Ogni tanto ci ricasca.

Gli errori tattici di Spalletti

A non convincere anche la sua collocazione tattica, ma di questo è responsabile Spalletti che l’ha schierato a centrale di difesa con Juan Jesus sull’esterno, scelta rivelatasi poco felice. A non convincere anche lo schieramento di Paredes come centrale di centrocampo, arrivato un po’ scarico a questa partita fondamentale dopo l’impiego in due partite nel giro di tre giorni. Non convice neanche Szczesny la cui uscita kamikaze spiana la strada al raddoppio di Layun. La clamorosa topica del portiere polacco ha chiuso la partita per i giallorossi.

Mancata qualificazione in Champions: conseguenze sul mercato

Con la mancata qualificazione in Champions al di là della delusione sportiva, la società giallorossa perde anche i 35 milioni di euro tra diritti tv e premi. Questo mancato introito potrebbe anche implicare un cambiamento di prospettiva in chiave calciomercato. Col mancato tesoretto della Champions la società giallorossa potrebbe rinunciare alla ricerca di un centrocampista per rinforzare la squadra. Ed anzi la mancata qualificazione potrebbe comportare la cessione di qualche pezzo pregiato, vedi Nainggolan, il belga piace  a molte squadre in Europa.

Adesso Spalletti dovrà lavorare molto per ricostruire il morale dello spogliatoio perchè questa sconfitta potrebbe avere conseguenze anche in campionato. E mai come quest’anno la Juventus rischia di scappare via alle sue dirette inseguitrici già dalle prime giornate.

About Anastasia Patrucco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *