Home / Scienza e Tecnologia / Allarme privacy: Facebook ti avvisa se il governo ti spia
Facebook

Allarme privacy: Facebook ti avvisa se il governo ti spia

Non solo hacking commerciale, con aziende, siti e compagnie che in modo lecito (poche volte) ed illecito (molte volte) vengono a curiosare sulla nostra bacheca, tra i nostri dati, le nostre preferenze ed i nostri gusti. Tutto questo poi per inviarci pubblicità mirata. Ma anche il governo potrebbe addirittura entrare nel nostro profilo Facebook e mettere le mani e gli occhi dove non dovrebbe.

Per questo motivo Alex Stamos, capo della sicurezza di Facebook, ha fatto un annuncio agli utenti che verranno avvisati laddove viene individuato un accesso o un tentativo di accesso nel nostro account da parte di organizzazioni ed aziende governative.

Come ha dimostrato il Datagate, spesso e volentieri sono proprio i governi che da una parte si ergono a paladini del cittadino e della sua privacy, e dall’altra frugano nelle nostre tasche muovendosi come ladri tra i fili virtuali dei profili dei social network. Nel momento in cui Facebook individua la violazione del proprio profilo, lo comunica immediatamente, anche se non è possibile sapere come e da chi.

In quel caso l’unica cosa da fare è usare un antivirus più potente, e magari cambiare in continuazione la password. Altro consiglio è quello di attivare l’Approvazione degli accessi, che chiede all’utente di inserire una password inviata per telefono quando si accede da un dispositivo diverso dal solito.

About Francesco Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *