Home / Attualità / Manlio Dovì con il suo Charles Aznavour vince la 1a puntata di “Tale e quale show”
Carlo Conti Tale e Quale Show

Manlio Dovì con il suo Charles Aznavour vince la 1a puntata di “Tale e quale show”

Carlo Conti Tale e Quale ShowVenerdì sera di esordio per la prima puntata della sesta edizione di “Tale e quale show” condotto da Carlo Conti che dopo la presentazione della giuria composta dalla “veterana” Loretta Goggi e dalle new entry Enrico MontesanoClaudio Amendolas è entrato subito nel vivo della gara con il primo artista a scendere la scalinata, Sergio Assisi che ha dovuto imitare Gino Paoli cantando uno dei suoi tanti successi “Una lunga storia d’amore” (1984).  Trucco e movenze veramente azzeccate.

Seconda a scendere dall’ascensore è stata Deborah Iurato che ha presentato la sua versione di Noemi con una canzone del 2012 “Sono senza parole“, la quale pur essendo stata brava non ha molto impressionato la giuria che si è dimostrata un po’ “fredda” nei suoi confronti.

Terza esibizione quella di Davide Merlini che ha proposto la sua versione di Alvaro Soler con il suo tormentone dell’estate 2016 “Sofia“, esibizione che Loretta Goggi ha giudicato positivamente sia nella voce che nelle movenze (anche più accentuate dell’originale).

Manlio Dovì che ha riportato sulle scene Charles Aznavour e la sua “Lei” canzone del 1974 ed è arrivata una standing ovation da pubblico e giuria. Il trucco perfetto per due volti con tratti molto caratteristici, ma sopratutto l’atteggiamento, le movenze e la voce hanno fatto veramente la differenza.

Quinta a calcare la scena è stata Fatima Trotta con l’interpretazione di Miley Cyrus nella sua celebre “Wraking ball” con tanto di coreografia, ballerini e l’immancabile palla. Secondo la giuria buona interpretazione ma forse mancava quel “dolore” che mette l’artista originale.

E’ la volta di Bianca Atzei che propone la sua versione di Rita Pavone con una delle sue canzoni più note “Il ballo del mattone” del 1963, ma nonostante l’impostazione della voce il trucco non l’aiuta molto, troppo distante dall’originale.

Scende la scalinata Tullio Solenghi il quale deve imitare Bob Dylan in un brano del 1973 “Knockin’ on Heaven’s door” e la performance è molto buona, ad alto livello.

Altro tormentone estivo è quello di Fabio Rovazzi proposto da Enrico Papi che si esibisce brillantemente in una prova di ballo e canto con “Andiamo a comandare”. Il trucco, non so perché, ma mi ha riportato alla mente il compianto Sandro Paternostro, anche se ben fatto. Balletto molto coinvolgente tanto che anche Enrico Montesano e Loretta Goggi hanno scosso le spalle.

L’attrice Vittoria Belvedere ha proposto una Patty Pravo versione anni ’60 cantando “Ragazzo triste” del 1966. Il trucco perfetto, le movenze anche.

La show girl Lorenza Mario ha fatto una esibizione di canto e ballo con la sua Olivia Newton John nella famosa “Physical” con trucco, voce e movenze perfette.

Arriva il turno di Leonardo Fiaschi al quale è stato assegnato un altro personaggio emergente, Francesco Gabbani e la sua “Amen“, brano con il quale ha vinto la sezione nuove proposte dell’ultimo festival di Sanremo. Imitazione che lascia stupito anche l’artista originale che ha seguito il tutto da dietro le quinte, sia per la voce, per le movenze, ma anche per il trucco che ha portato ad una somiglianza straordinaria.

Chiude la prima puntata l’esibizione di Silvia Mezzanotte che propone Gloria Gaynor nella sua “I will Survive” con tanto di balletto, non facile dato le protesi per arrivare alle forme dell’artista originale e dopo un pomeriggio passato al trucco.

La performance di Gabriele Cirilli

In questa sesta edizione di “Tale e quale show” sarà il pubblico da casa a scegliere che cosa dovrà fare Gabriele Cirilli e per questo esordio ha scelto uno dei tanti punti di forza della musica italiana, l’indimenticabile “Quartetto Cetra“, che è stato realizzato grazie alle registrazioni TV di tre dei componenti affiancati alla quarta, Lucia, proposta in diretta sul palco.

Le sfide della prossima puntata

Sergio Assisi sarà Piero Pelù (proposto in maniera magistrale da Fabrizio Frizzi in una delle passate edizioni)

Debora Iurato sarà alle prese con Anastacia

Davide Merlini dovrà impersonare Nek (già proposto, tra l’altro, da uno straordinario Attilio Fontana)

Manlio Dovì dovrà vedersela con un altro big della canzone, Roberto Vecchioni

Fatima Trotta sarà impegnata nel proporre Violetta

Bianca Atzei avrà il compito di imitare Anna Tatangelo

Tullio Solenghi vestirà i panni e la voce di Enzo Iannacci

Enrico Papi tornerà indietro nel tempo con un giovane Justin Timberlake

Vittoria Belvedere darà voce a Fiorella Mannoia

Lorenza Mario canterà Elisa

Leonardo Fiaschi sarà alle prese con Jovanotti

Silvia Mezzanotte proporrà la sua versione di Dalida.

 

https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSbOG8mXW2k9YQKvTm1Or6e8o8mWQQkUhTU77SeVE-jGz5UF8QB

About Mary63

Ex lettrice per lavoro, ora solo per passione, mi dedico prevalentemente ai romanzi gialli, e in particolar modo ai libri di Kathy Reichs.. Amo la natura e gli animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *