Home / Attualità / Attenti alle bufale, il nuovo sito dell’ordine dei medici per informare i cittadini
Medicina

Attenti alle bufale, il nuovo sito dell’ordine dei medici per informare i cittadini

MedicinaSempre più persone fanno ricerche su internet per ottenere informazioni sugli argomenti più disparati. Ed in effetti il web  contiene una molteplicità di risorse da esplorare. Problemi però possono nascere quando si fanno ricerche su argomenti che richiedono un elevato tasso di specializzazione.

E’ questo il caso delle ricerche mediche, in quanto in rete si trova un po’ di tutto e nessuno sta a vagliare la validità da un punto di vista scientifico di certe affermazioni.

Per evitare quindi di incorrere in informazioni sbagliate o comunque inesatte per quanto riguarda la salute, la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), ha in programma un sito che si chiamerà “Attenti alle bufale”, il cui obiettivo primario è di mettere in guardia i cittadini da chi millanta false cure.

In tal senso così si è espressa la presidente Fnomceo Roberta Chersevani: “Oggi la Rete rappresenta per un numero crescente di persone uno strumento fondamentale per informarsi, ma anche un luogo dove cercare ‘cure’ e ‘terapie’. Purtroppo, però, in rete si pesca di tutto e, spesso, si corre il rischio di rimanere ‘impigliati’ in informazioni false, poichè sul web non vi è alcun controllo a garanzia della validità scientifica dell’enorme mole di informazioni veicolate”.

Ed ancora l’obiettivo da raggiungere: “è dunque potenziare l’informazione ai cittadini, tenendo sempre presente che il Codice deontologico medico ha regole ben precise: il medico non può allontanarsi da posizioni validate scientificamente, pena la radiazione’. Spesso dietro tali false e costose terapie si nascondono solo interessi economici, e si gioca sulla debolezza delle persone malate”.

Al nuovo sito collaboreranno anche esperti di fama nazionale che risponderanno ai quesiti dei cittadini.

About Davide Leone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *