Home / Attualità / Depressione: è scritta nel nostro genoma
Depressione

Depressione: è scritta nel nostro genoma

DepressioneStando a uno studio condotto dalla Massachusetts General Hospital e dall’Università della Pennsylvania la comparsa della depressione e delle sindromi che vi sono associate  avrebbe una base genetica. In particolare i ricercatori hanno scoperto 15 regioni del genoma associate alla depressione.

Lo studio

Gli autori della ricerca hanno preso in esame un campione di 300mila persone di origine europea. I dati sono stati raccolti dalla società di consumer genetic profiling ‘23andMe’, che dà la possibilità ai consumatori di sottoporsi a test genetici. Ad oltre 75mila persone che si sono sottoposte a questi test era stata diagnosticata la depressione o comunque erano in cura per la stessa. Insomma alcuni geni favorirebbero la comparsa della depresione per cui ciò potrebbe tornare utile per la messa a punto di nuovi approci terapeutici a questa patologia.

Depressione: nuove prospettive di cure

D’altronde gli autori dello studio commentano che le attuali terapie si basano sull’andare a colpire neurotrasmettitori scoperti oltre 40 anni fa, pertanto la scoperta di questi geni potrebbe portare a un ampliamento dei trattamenti disponibili per la cura della depressione e di tutte e forme che sono associate a questo disturbo. Lo studio è stato pubblicato su Nature Genetics.

About Anastasia Patrucco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *