Home / Attualità / Ospedale di Padova, rimosso tumore all’esofago senza aprire il torace
Chirurgia

Ospedale di Padova, rimosso tumore all’esofago senza aprire il torace

ChirurgiaAll’ospedale di Padova mediante un intervento innovativo è stato rimosso un tumore all’esofago a un paziente di 68 anni. Il tumore della lunghezza di 5 centimeri gli impediva di alimentarsi per cui è stato necessario ricorrere a un intervento chirurgico per ripristinare la piena pervietà del condotto. L’operazione eseguita in anestesia generale è stata effettuta con la nuova tecnica STER (submucosal tunneling endoscopic resection). L’intervento è stato svolto all’ospedale di Padova dalla equipe chirurgica coordinata dal Prof. Lino Polese con la collaborazione del dr. Renato Salvador della Clinica Chirurgica 3 dell’Azienda Ospedaliera Universita di Padova diretta dal Prof. Stefano Merigliano.

Il paziente dopo l’intervento è stato sottoposto a un esame radiologico che ha confermato la buona riuscita dell’operazione. La novità sta nel fatto che l’operazione è stata eseguita senza effettuare incisioni esterne al torace o all’addome ma esclusivamente con l’endoscopio utilizzando questa nuova tecnica Stewr. Queste le prime parole del paziente: “È incredibile, mi sento rinato”.

L’operazione che quindi non ha lasciato nessuna traccia o ferita chirurgica, ha permesso al paziente di tornare ad alimentarsi normalmente dopo appena 4 giorni di degenza. La tecnica innovativa consiste infatti nel praticare un’incisione interna di solo un centimetro sulla mucosa dell’esofago, attraverso il quale scavare un “tunnel” lungo la parete dell’organo, fino a raggiungere il tumore.

Cos’è il tumore all’esofago?

La patologia tende a svilupparsi nell’epitelio della mucosa, ovvero le cellule del tessuto che rivestono internamente l’esofago. L’alterazione del DNA di queste cellule dà luogo allo sviluppo del cancro e quindi a una proliferazione incontrollata delle cellule stesse.

Fattori di rischio

Esistono numerosi fattori di rischio per questo tipo di tumore che elenchiamo di seguito: l’abuso di alcol, il fumo, masticare tabacco, ingerire alimenti bollenti, malattie da reflusso gastro-esofageo, obesità e dieta povera di frutta e verdura.

Tumore esogafgo: sintomi

I sintomi più frequesnti che si riscontrano nel tumore all’esofago sono i seguenti: la perdita progressiva di peso preceduta dalla disfagia, che consiste nella difficoltà a deglutire, che di solito si manifesta in modo graduale prima per i cibi solidi e successivamente per quelli liquidi. Questi sintomi riguardano ben il 90% dei pazienti. Inoltre, la crescita del tumore verso l’esterno dell’esofago può produrre anche delle alterazioni del tono di voce in quanto coinvolge i nervi che regolano l’emissione dei suoni, oppure determinare una paralisi del diaframma o, ancora, un dolore al torace, appena dietro lo sterno, nel caso in cui sia situato  nel distretto anatomico tra cuore, polmoni, sterno e colonna vertebrale.

About Sabatino Abbazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *