Home / Economia / Sky-Mediaset, è guerra aperta sui dati d’ascolto

Sky-Mediaset, è guerra aperta sui dati d’ascolto

E’ guerra aperta tra Sky e Mediaset dopo che l’emittente di Berlusconi ha deciso di criptare i canali 104, 105 e 106 sulla pay. Gina Nieri, tra i componenti del consigli di amministrazione di Mediaset, ha sottolineato la bontà di questa decisione: “Con noi i dati di ascolto erano erano 2,7 milioni, oggi sono 800 mila. Questo dimostra che gli spettatori ci hanno seguito”.

Immediata e stizzita la replica di Sky: “Sky è lieta che la signora Nieri sia contenta, e anche gli inserzionisti che investono sui canali Sky lo sono. Non sono infatti i tasti a fare ascolti ma i canali, e i dati di ascolto citati oggi da Gina Nieri mostrano in modo evidente quanto si sia ridotto a partire dall’8 settembre il bacino di abbonati Sky che segue i 3 canali criptati da Mediaset”.

Sky ribadisce quindi che gli abbonati dell’emittente di Murdoch preferiscono guardare altri canali piuttosto che quelli criptati da Mediaset.

Arriva quindi la controrisposta di Mediaset: “Da quando le reti Mediaset non sono visibili sulla piattaforma satellitare a pagamento, i tasti al 104, 105 e 106 hanno subito un’impressionante emorragia d’ascolto”. Sembra una guerra tra due divorziati, e chi ci va di mezzo sono sempre i figli, in questi casi gli abbonati.

About Francesco Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *