Home / Attualità / Trani, trovati gli assassini di Biagio Zanni: rissa nata per uno sgambetto?
Carabinieri

Trani, trovati gli assassini di Biagio Zanni: rissa nata per uno sgambetto?

Svolta nell’omicidio di Biagio Zanni, il 34enne ucciso con due coltellate allo stomaco al porto di Trani nella notte tra il 19 ed il 20 settembre. Sono stati individuati i responsabili, un ragazzo di 19 anni e due fratelli rispettivamente di 15 e 17 anni. Il 19enne è stato arrestato, mentre i due fratelli minorenni sono stati affidati ad una comunità.

Tutto è nato per futili motivi fuori ad una pizzeria. Sembra che Biagio Zanni sia intervenuto per difendere un amico, dopo che era nato un battibecco per uno sgambetto o forse per un saluto non corrisposto. Questo ha provocato la furia dei giovani delinquenti, che hanno rincorso Zanni e lo hanno ferito mortalmente.

Inutile la corsa all’ospedale, il 34enne è morto in seguito alle ferite riportate dopo l’inseguimento ed il ferimento. Va giù duro il capo della procura di Trani Carlo Maria Capristo, che non usa mezzi termini: “Poco importa come sia andata definitivamente, era un branco assetato di sangue”.

E purtroppo si allunga ulteriormente la lista di morti assurde, vittime innocenti della micro-delinquenza, che hanno avuto solo il torto di ritrovarsi al posto sbagliato, nel momento sbagliato con le persone sbagliate.

About Francesco Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *