Home / Attualità / Gioca 12 ore consecutive ai videogiochi alla Playstation: interviene la polizia
PlayStation

Gioca 12 ore consecutive ai videogiochi alla Playstation: interviene la polizia

Si sa quanto i giovani d’oggi siano soliti passare molte ore davant al pc o alla consolle per giocare ai loro videogiochi preferiti. Se si tratta di uno svago che non va ad interferire nè sottrae risorse ad altre attività, non è null’altro che un passatempo come un altro. Diverso il caso in cui invece giocare ai videogiochi diventa una vera e propria ossessione che toglie tempo ad altri impegni.

Ed in effetti il caso di cui ci accingiamo a raccontarvi riguarda proprio una passione insana per i videogame. Il fatto di cui stiamo per narrarvi, è accaduto a Milano dove una madre ha chiesto in tutti i modi al il figlio di riporre la playstaton.

Il 13enne ci stava giocando da ore, videogioco dopo videogioco, senza minimamente accennare a smettere. La madre a un certo punto esasperata gli ha staccato la spina della consolle. L’adolecente nel vedere di colpo scomparire dallo schermo del monitor i personaggi dei suoi amati videogame, ha messo in atto la sua ripicca personale: si è barricato in bagno nel silenzio più assoluto senza rispondere alla madre, che preoccupatissima ha chiamato la polizia.

Sul posto è quindi arrivata la volante, gli agenti sono riusciti a parlare con il ragazzino e poi a farsi aprire la porta. L’adolescente è uscito in perfetta salute ed ha ascoltato un po’ imbronciato la ramanzina dei poliziotti.

About Anastasia Patrucco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *