Home / Attualità / Lazio, quando l’esultanza è dannosa: il ko di Marchetti e la polemica di Matri

Lazio, quando l’esultanza è dannosa: il ko di Marchetti e la polemica di Matri

Oltre il danno la beffa, l’esultanza per Federico Marchetti al gol di Matri è costata cara. Il portiere biancoceleste, dopo il vantaggio dei padroni di casa contro la Sampdoria nel posticipo del lunedì, si è sfogato in una corsa liberatoria per andare ad abbracciare i compagni. Dopo qualche passo però si è fermato, ha sentito una fitta sinistra ed è stato costretto a chiedere il cambio.

Al suo posto è entrato Berisha, che nei minuti finali è stato protagonista in negativo subendo la rete dell’1-1 di Zukanovic. Magari con Marchetti in porta la Lazio avrebbe portato a casa la vittoria, ma con i se e con i ma la squadra biancoceleste non uscirà dalla crisi.

Una situazione davvero grottesca per Marchetti, per il quale si sospetta una lesione tra il primo ed il secondo grado del bicipite femorale della coscia sinistra. Potrebbe saltare le ultime due partite e ritornare in campo direttamente nel prossimo anno.

Si discute anche dell’esultanza polemica di Matri verso la panchina dopo la rete, ma l’attaccante minimizza e sostiene che il suo gesto non era rivolto a Pioli. Tuttavia l’attaccante lascia trasparire un malcelato malcontento quando rivela che vorrebbe avere più spazio.

About Francesco Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *