Home / Attualità / Bomba d’acqua fatale a Cortina D’Ampezzo per Carla Catturani

Bomba d’acqua fatale a Cortina D’Ampezzo per Carla Catturani

Maltempo, donna muore travolta da colata di detriti

Carla Catturani di 60 anni è morta a Cortina D’ Ampezzo mentre si trovava alla guida della sua auto, una Panda: in seguito alle forti precipitazioni che si sono abbattuti tra la notte tra venerdì e sabato nella località dolomitica in zona Cristallo. E’ stata travolta da una colata di detriti e la strada interrotta in tre punti, a Rio Gere, al Lago Scin e in località Alverà. Il fango ha investito alcune abitazioni e danneggiato diverse auto in sosta. Causa di tutto, una improvvisa bomba d’acqua.

Carla Catturani morta a Cortina D’Ampezzo

La vittima si trovava nella sua vettura mentre è stata travolta da fango e detriti. Due anni fa, in seguito alle forti precipitazioni sulla zona dolomitica, due persone erano morte nel crollo di un ponte: la causa è sempre una bomba d’acqua che si è abbattuta all’improvviso.

L’auto è stata individuata dai soccorritori nell’alveo del torrente Bigontina, il quale è esondato in seguito alle forti piogge. Per recuperare la povera vittima, è stato necessario una piccola ruspa per liberarla dai detriti. Per la donna non c’è stato nulla da fare. La vittima è una donna di 60 anni, Carla Catturani, un medico in pensione che aveva partecipato a una sagra di paese e stava rientrando a casa alla guida della sua Panda e stava attraversando un ponte della statale 51 che dalla località Ampezzana porta a Passo Tre Croci. E’ piombata sulla strada l’imponente massa di detriti che ha travolto il mezzo in seguito alla bomba d’acqua.

About Angela Mancuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *