Home / Attualità / Feto in 3D grazie alla risonanza con la realtà virtuale
feto3d

Feto in 3D grazie alla risonanza con la realtà virtuale

feto3dUna nuova vita che nasce riempie sempre di meraviglia facendoci interrogare sul mistero dell’esistenza.  Grazie alle nuove tecniche per osservare lo sviluppo del feto all’interno della pancia della mamma, sarà possibile vederlo in immagini tridimensionali.

Si tratta di un obiettivo raggiunto dai ricercatori della Clinica de Diagnostico por Imagem di Rio de Janeiro (Brasile) che presenteranno i risultati di questo studio nel corso del Convegno annuale della Società di Radiologia del Nord America, che si terrà a Chicago (Usa) dal 27 novembre al 2 dicembre.

La nuova tecnica mette assieme risonanza magnetica e realtà virtuale. In pratica i ricercatori utilizzando le immagini ottenute con la risonanza magnetica sono riusciti ad arrivare ad una ricostruzione in 3d che permette di evidenziare anche gli organi interni del nascituro. In tal modo sarà possible anche rilevare eventuali anomalie.

Così si è espresso Heron Werner Jr., che ha coordinato lo studio: “I modelli 3D combinati con le tecnologie immersive della realtà virtuale possono migliorare la nostra comprensione delle caratteristiche anatomiche del feto, per cui possono essere utilizzati per scopi didattici e per consentire ai genitori di osservare il nascituro”.

About Mariangela Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *